Ancora una volta il Campus di Arcavacata ha incantato e stupito le migliaia di persone che lo hanno raggiunto per l’evento scientifico più importante della Calabria: la Notte dei Ricercatori, il cui progetto dal titolo “SuperScienceMe” è stato fra i 9 finanziati in Italia dalla Commissione Europea. Progetto presentato alla UE da Unical (capofila) con gli altri atenei calabresi, il CNR e la Regione Calabria.

Bambini e ragazzi di scuole di ogni ordine e grado hanno invaso, a partire dalle 9.30 di venerdì 28, il Ponte Bucci dell’Università della Calabria per dirigersi, così come i tanti studenti universitari, cittadini e intere famiglie, verso i laboratori per assistere e partecipare agli esperimenti scientifici, verso i dipartimenti per partecipare alle attività proposte, verso i musei per scoprirne le meraviglie e verso gli stand delle tantissime iniziative proposte, come quella della Polizia scientifica che ha simulato i rilievi su una scena del crimine, o la guida virtuale sulla monoposto ufficiale Toro Rosso, o ancora la presentazione “La nuova serie “Europa” dell’euro è completa. Le banconote da 100 e 200 euro: toccare guardare muovere” della Banca d’Italia.

Sono stati oltre 16.000 i prenotati alle visite nei laboratori e nei centri di ricerca. Complessivamente superate le 60mila presenze dello scorso anno.

Grande interesse per l’Expo della ricerca, la mostra dei risultati della ricerca accademica e della tecnologia delle imprese innovative dell’Unical.

Innovation Club insieme a Somos promuoveranno dando visibilità nelle proprie rubriche ai 3 progetti più innovativi presentati durante la notte della ricerca:

www.somos.srl

 

<< Clicca qui e iscriviti al Club >>
2019-09-24T17:37:11+00:00settembre 19th, 2019|
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie policy. Leggi di più Accetto