Rendere l’Italia un Paese più ospitale per le nuove imprese innovative, le startup,  significa innanzitutto tentare di innescare un’inversione di tendenza in fatto di crescita economica e di occupazione. Ma significa anche spingere affinché il nostro Paese diventi più veloce e dinamico, capace di tornare a scommettere sulle sue energie migliori.
In economia con il termine startup si identifica una nuova impresa nelle forme di un’organizzazione temporanea o una società di capitali in cerca di un business model ripetibile e scalabile. Inizialmente il termine veniva usato unicamente per startup operanti nel settore Internet o tecnologie dell’informazione. Oggi, con la crescente influenza del software, anche altri settori sono interessati dal fenomeno. Spesso queste società vengono gestite con un approccio di tipo Lean Startup, partendo dalla creazione di un Minimum Viable Product (MVP)Come emerge dalla definizione universalmente riconosciuta di Steve Blank, la scalabilità è un elemento cardine di questa tipologia di impresa. L’avvio di un’attività imprenditoriale non scalabile, come l’apertura di un ristorante, non coincide dunque con la creazione di una startup ma di una società tradizionale. La startup company non deve inoltre essere confusa con lo start up di un nuovo business: con il verbo “to start up” si fa riferimento alla fase di avvio di un nuovo business, o di una business unit all’interno di una società consolidata.

COME VALUTARE UNA STARTUP ?

Preventivo finanziario

È importante valutare le immobilizzazioni (impianti, attrezzature, software,ecc.) richieste in fase di avvio e il capitale circolante necessario per sostenere i costi di gestione iniziali. L’imprenditore deve valutare quanto denaro serve per avviare l’attività (fabbisogno finanziario).

Preventivo delle vendite

Per determinare i ricavi della futura attività, prima è necessario procedere alla previsione delle vendite. Si stabilisce il livello di vendite atteso, si descrivono gli eventi che potrebbero assicurare il pieno raggiungimento del volume di vendite ipotizzato e si individuano le minacce che potrebbero inficiare le previsioni.

Preventivo economico

È un prospetto simile al conto economico e serve a determinare la convenienza del progetto imprenditoriale; infatti, attraverso l’individuazione dei costi e dei ricavi si determina l’utile della futura attività.

Business Model Canvas

Il Business Model Canvas è uno strumento utile a sviluppare nuovi modelli di business o formalizzare quelli esistenti. Si tratta di uno schema grafico dove sintetizzare visivamente come un’impresa crea valore, le risorse ed attività necessarie, i segmenti di clienti, e gli aspetti economico-finanziari. È utile alle imprese per definire la modalità di gestione, selezionandola tra tutte le possibili alternative.

LO SCENARIO STARTUP ITALIANE

Dall’analisi dei dati relativi alle startup italiane, è emerso che:

  • in media il numero di dipendenti è inferiore a due;
  • la metà di queste aziende riesce a malapena a coprire i costi;
  • l’altra metà incassa meno di 400€ al giorno, all’incirca come un piccolo alimentari, o una tavola calda in una zona vicina al centro.

Da uno studio di Confimprenditori emerge quanto segue: « Il valore della produzione media, calcolato sulle 2.860 startup innovative delle quali si hanno a disposizione i bilanci per l’esercizio 2014, è pari a circa 114mila euro, ma la metà delle startup innovative ha prodotto nel 2014 non più di 21.303 euro. L’attivo è pari in media a circa 214mila euro a impresa, ma per la metà delle startup innovative non supera 62mila euro. Numeri che risultano poco soddisfacenti per un settore che gode di quel livello di incentivi pubblici e una normativa ad hoc. »

Da uno studio del 2016, ripreso da diverse testate nazionali e poi dallo stesso Ministero dello Sviluppo Economico, emerge che al 31 Dicembre 2015, delle startup iscritte al Registro delle Imprese Innovative funzionano solo due siti web su tre, e di questi oltre il 30% non è responsive.

COSA OFFRE INNOVATION CLUB ALLE STRARTUP ?

Innovation Club si propone il doppio ruolo di Business Angel ed incubatore: da un lato possiamo trovare per la startup il capitale necessario al suo avvio (Seed), dall’altro affianchiamo il team con un approccio imprenditoriale, attraverso la fornitura di un range di servizi strategici, finanziari e commerciali. Attraverso Servizi di Business Angel Investment la Start-up viene finanziata mentre attraverso i Servizi di Incubazione si accelera lo sviluppo dell’iniziativa.

Siamo interessati ad iniziative di carattere sia nazionale ma soprattutto internazionale perchè siamo in grado di valorizzare al massimo le nuove iniziative attraverso un Network di Business Angels consolidato e presente in oltre 20 paesi. La scelta di lavorare in questo mondo non è la più facile ma è frutto di “passione” e della consapevolezza che la Ricerca & Sviluppo è vincente molto più sul campo “imprenditoriale”.

INVIA LA TUA IDEA A INNOVATION CLUB

Manda la tua idea a: info@innovationclub.it

www.innovationclub.it

 

 


.