IMPRESA 4.0

Industria 4.0, il piano nazionale lanciato dal Governo il 22 settembre 2016 allo scopo di incrementare l’innovazione tecnologica del sistema produttivo italiano conducendolo verso la quarta rivoluzione industriale, spegne la prima candelina e cambia nome. Da oggi comincia Impresa 4.0, una denominazione che vuole indicare proprio l’inizio di una nuova fase.
Come ha spiegato il ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, aprendo la presentazione sui risultati del primo anno di attuazione del piano e sulle linee guida per il 2018 tenutasi alla Camera dei deputati cui hanno partecipato anche il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, quello dell’Istruzione, Valeria Fedeli, e il titolare del Lavoro, Giuliano Poletti, con Impresa 4.0 il raggio d’azione si amplia, passando dalla manifattura in senso stretto ai servizi e dando inizio a “un secondo capitolo caratterizzato da un perimetro più ampio dove saranno protagonisti le competenze e il lavoro”. Non solo, come ha precisato il numero uno del Mef il nuovo nome indica anche una più marcata attenzione verso il tessuto produttivo italiano e verso la microeconomia.

IMPRESA 4.0: credito d’imposta per la FORMAZIONE 4.0

Come specificato “Impresa 4.0 diventerà Lavoro 4.0, Competenza 4.0”. Uno dei dei capisaldi della fase due sarà il credito d’imposta per la formazione 4.0 che con la legge di Bilancio 2018 sarà a disposizione delle imprese che effettueranno una spesa incrementale in formazione. Il credito di imposta, ha chiarito il ministro, si applicherà “solo alle spese relative ai costi del personale che ha sostenuto corsi di formazione con focus su almeno una tecnologia Industria 4.0 e pattuiti attraverso accordi sindacali sulle seguenti tematiche: vendita e marketing; informatica; tecniche e tecnologie di produzione”.

Per quanto riguarda le altre misure, in base a quanto si legge nel documento diffuso dal ministero dello Sviluppo Economico “a fronte dei risultati riscontrati sui principali indicatori manifatturieri, nel 2018 verranno rifinanziate le principali misure previste nel primo anno, rivedendo le aliquote e i perimetri degli incentivi, compatibilmente con le risorse di finanza pubblica disponibili”.

Quali solo i nuovi elementi che permettono un cambiamento verso il paradigma di IMPRESA 4.0 ?

1. I sistemi che abilitano un CAMBIO DEL MODELLO DI BUSINESS con particolare focalizzazione sui quelli dedicati al “cliente digitale”;

2. Le nuove tecnologie per la FORMAZIONE HR (per approfondire ecco una descrizione del tema Risorse Umane 4.0);

3. L’INNOVAZIONE DEL PRODOTTO che diventa connesso attraverso l’Internet of Things e arricchito di servizi;

4. Un potenziamento dei processi di comunicazione & di vendita con particolare attenzione allo sviluppo di una CUSTOMER EXPERIENCE per conoscere e fidelizzare i propri clienti acquisiti e potenziali;

5. Una GESTIONE DEI DATI INTEGRATA realizzata attraverso sistemi EVOLUTI E PREDITTIVI in grado di pianificare la produzione rispetto ai vincoli esterni ma anche supportare la scelta del proprio investimento pubblicitario.

Per approfondire questi concetti Innovation Club partecipa e promuove l’evento “Da Industria 4.0 a Impresa 4.0 – La grande opportunità per le aziende Italiane”.

A questo link si potete prenotare il vostro biglietto: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-da-industria-40-a-impresa-40-la-grande-opportunita-per-le-aziende-italiane-38229349012